Preschooler

Salmonella e salmonellosi: come proteggerti da essa

Salmonella e salmonellosi: come proteggerti da essa



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Probabilmente ognuno di noi ha sofferto di gastroenterite almeno una volta nella vita e sa che questo non è davvero niente di piacevole. Poche persone si rendono conto, tuttavia, che la causa abbastanza comune di questa condizione è la cosiddetta salmonellosi, ovvero una situazione in cui attacca la Salmonella. Nel nostro articolo di oggi scriviamo di cosa si tratta, come funziona e come difendersi da esso. Ti invitiamo a leggere.

Che cos'è la salmonellosi e come si può contrarre la salmonella?

La salmonellosi è in realtà un gruppo di malattie infettive causate da batteri del genere Salmonella (Salmonella enteritidis e Salmonella typhimurium). Le infezioni con questi bastoncini batterici possono verificarsi in diverse forme, con gravità variabile. Molto spesso, tuttavia, sono auto-limitanti, ovvero scompaiono spontaneamente senza necessità di farmacoterapia. Tutto grazie all'attivazione di adeguate risposte di difesa del nostro corpo. La salmonellosi di solito si presenta sotto forma di gastroenteritee la principale fonte di infezione sono quasi sempre i prodotti alimentari contaminati da feci di animali infetti, questo è principalmente il caso uova e carne di pollame.

Salmonella e infezione: come va?

Come abbiamo già accennato, l'episodio più comune si presenta sotto forma di gastroenterite. Il periodo di incubazione della malattia è di 8-36 ore dall'ingresso nel corpo dei batteri della Salmonella. Il suo inizio può avvenire rapidamente. Inizia con coliche dolori addominali con vomito grave e diarrea acquosa (a volte con sangue o muco).

Inoltre, potrebbe apparire febbre bassa o febbre non molto altae anche mal di testa derivante da trazione gastrointestinale e progressiva disidratazione e disturbi elettrolitici emergenti. I sintomi della salmonellosi possono essere molto simili all'appendicite, alla pancreatite acuta o persino alla distensione e all'ostruzione del colon acuto. Pertanto, è necessario eseguire test appropriati per confermare la diagnosi. I sintomi fastidiosi della malattia non durano troppo a lungo e di solito scompaiono entro 1-2 giorni.

Vale anche la pena sapere che l'infezione da salmonella può verificarsi anche in un'altra forma. I portatori asintomatici di batteri patogeni possono persistere nello 0,1-1% delle persone che ne hanno sofferto. Tra le altre forme di infezione possiamo principalmente distinguere la forma dell'organo. I batteri entrano nei singoli organi. Causano infiammazione, ad es. Polmonite, ossa, endocardite o meningite. Può svilupparsi una pericolosa infezione settica. È caratterizzato da decorso grave e cattive condizioni generali del paziente. C'è febbre settica, ipotensione, grave disidratazione e disturbi della coscienza.

Chi soffre più spesso di salmonellosi?

Si stima che l'infezione da Salmonella si manifesti in Europa 690 / 100.000 persone all'anno. Tuttavia, vale la pena sapere che alcune persone sono a maggior rischio di sviluppare la malattia. Questi includono, tra gli altri:

  • persone che hanno frequenti contatti con pollame o escrementi di animali
  • neonati e bambini
  • negli anziani
  • con immunità ridotta
  • dopo terapia antibiotica a lungo termine
  • ricoverato in ospedale
  • operatori sanitari.

Va ricordato di prestare sempre particolare attenzione durante la preparazione dei pasti per ridurre al minimo la possibilità di infezione.

Gestione della salmonellosi

Se si sospetta un'infezione da Salmonella, l'isolamento delle barre batteriche dalle feci o da altro materiale biologico è un test di conferma. A causa della periodicità dell'escrezione dei batteri, i test delle feci vengono di solito ripetuti almeno tre volte. Un risultato positivo consente al medico di diagnosticare la salmonellosi. Tuttavia, la farmacoterapia di solito non è necessaria.

A volte gli specialisti decidono di includere un antibiotico (nifuroxazide, fluorochinoloni o azitromicina) nelle persone che sono particolarmente a rischio di sviluppare una grave forma di infezione, vale a dire neonati, pazienti anziani e pazienti immunosoppressori, nonché proprietari di protesi valvolari. In tutti gli altri casi, si ferma a dieta leggera e adeguata idratazione, in modo da prevenire la disidratazione e le sue conseguenze.

Cosa fare per evitare l'infezione? Salmonella e protezione contro di essa

Infine, vorremmo presentare alcuni modi per ridurre al minimo il rischio di infezione da Salmonella:

  1. Lavare accuratamente i prodotti prima del consumo o di ulteriori lavorazioni. Prima di rompere, lava accuratamente le uova in acqua calda, quindi aggiungi un bicchiere di acqua bollente per 10 secondi.
  2. Non acquistare uova e carne da fonti incerte.
  3. Conservare gli alimenti a una temperatura sufficientemente bassa - questo limita la possibilità di crescita batterica.
  4. Controlla sempre se il pasto che stai per mangiare è ben cotto, tostato o adeguatamente riscaldato. Una temperatura di circa 67-70 oC disattiva la Salmonella
  5. Ricordarsi di lavarsi accuratamente le mani prima e dopo ogni pasto, nonché dopo aver lasciato il bagno. A questo proposito, prima di tutto, dovresti occuparti dei bambini più piccoli.

Sebbene la salmonellosi sia generalmente innocua e scompaia rapidamente, in alcune persone può essere molto pericolosa e svilupparsi in una grave infezione settica. Per questo motivo, vale la pena ricordare come si verifica l'infezione e seguire i consigli che abbiamo citato per ridurre al minimo il rischio di problemi.