Preschooler

Come crescere un figlio unico?


Oggi sempre più genitori scelgono di avere un solo figlio. I doveri professionali, i problemi economici e di salute non ci consentono di realizzare i sogni di una famiglia numerosa. Nel pensiero stereotipato, tuttavia, un figlio unico è associato a un bambino che non può condividere, è viziato e ha requisiti eccessivi. Deve essere sempre così? Come allevare saggiamente un figlio unico in modo che il bambino si sviluppi correttamente nonostante la mancanza di fratelli?

Un figlio unico significa peggio?

Nella nostra società, la convinzione che il bambino dovrebbe avere fratelli per un corretto sviluppo. E infatti, avere un fratello o una sorella ha un effetto positivo sull'educazione di un figlio. Ciò non significa, tuttavia, che l'unico figlio sia inferiore e per il suo bene dobbiamo decidere per un altro figlio a tutti i costi. L'unico figlio può anche crescere bene e non deve essere diverso dai bambini cresciuti in famiglie più numerose. Tutto dipende da noi, dai nostri genitori e dal nostro comportamento.

Vantaggi e svantaggi di essere figlio unico

Chiunque sia figlio unico, probabilmente non una volta nella sua infanzia e vita adulta, sognava di avere fratelli. Fratello o sorella in un'età simile a noi non sono solo i migliori compagni di gioco, ma anche amici e confidenti delle nostre preoccupazioni e dei nostri segreti. È anche di aiuto nei rapporti con genitori e persone grazie ai quali impariamo a trattare con altre persone. I bambini che crescono da soli spesso si lamentano la solitudine, specialmente se non ci sono persone nella loro famiglia immediata o in stretto contatto con loro.

Tuttavia, l'infanzia da sola non è priva di vantaggi! Solo i bambini che crescono da soli devono inventare i loro giochi e mettersi in mostra più immaginazione. Non stupisce quindi che secondo la ricerca scientifica, sono gli unici che di solito hanno un quoziente di intelligenza più elevato e sono più intraprendenti nella vita. Dopotutto, sin dalla tenera età hanno dovuto affrontare se stessi, risolvere i loro problemi senza l'aiuto dei fratelli maggiori e stabilire relazioni con altri bambini da soli.

Di solito solo bambini hanno anche relazioni migliori con i genitori e maggiore fiducia in loro. Dopotutto, i genitori dedicano loro la massima attenzione e cura, il che influenza positivamente il senso di sicurezza del bambino e rafforza il suo rapporto con i tutori. Avendo solo un figlio, i genitori possono anche prendersi più cura della sua istruzione e spendere tutti i loro fondi per il suo sviluppo.

Come alzare saggiamente un singolo?

Tuttavia, crescere un figlio unico non è un compito semplice. Di solito è un bambino che non ha fratelli vicini più esigente di altri, dopo tutto, fin da piccolo si è abituato al fatto che meritava molto. Di conseguenza, richiede lo stesso trattamento dai colleghi a scuola e in età adulta. Alcuni bambini potrebbero anche avere problemi con il contatto con i coetaneiperché non hanno ancora avuto l'opportunità di impararlo a casa. Possono anche avere problemi a risolvere i primi conflitti e non far fronte a situazioni difficili.
Quindi cosa dovremmo fare fin da piccoli in modo che il nostro unico figlio non si senta peggio dei bambini con fratelli? Come educare saggiamente un bambino e insegnare loro un buon comportamento?

Viziato figlio unico, ecco tutti i giocattoli sono miei!

Quelli dall'esterno sono di solito visti come bambini viziati. Pensano di meritare tutto, dopotutto a casa tutti i giocattoli sono loro e non devono condividerli con nessuno. Il problema si presenta di solito quando un bambino va all'asilo e all'improvviso si scopre che i giocattoli non sono solo suoi, ma devono essere condivisi con gli altri.

Quindi ne vale già la pena insegna al tuo unico figlio come condividere con gli altri fin dalla tenera età. Puoi farlo quando incontri altri bambini e incoraggia tuo figlio a prendere in prestito i suoi oggetti ad altri bambini. Grazie a questo, il bambino imparerà che vale la pena condividere i giocattoli con gli altri e gli piacerà. Ciò significherà meno problemi quando un bambino va all'asilo, dove spesso devi aspettare il tuo turno per poter giocare con i giocattoli selezionati.

Impara a dire di no

I genitori di soli figli prestano particolare attenzione al figlio. Dopotutto, hanno solo una cosa, quindi vorrebbero dargli tutto il meglio secondo la loro opinione. Prendersi cura di un bambino, tuttavia, non significa un obbligo di soddisfare tutti i suoi capricci, e tale comportamento spesso può fare più male che aiutare nello sviluppo di una piccola persona.

Quindi impariamo a rifiutare un bambino, ad esempio in una situazione in cui il buon senso ci dice che questo non è il momento giusto per un altro giocattolo. In questo modo insegneremo a nostro figlio che, sì, è il più importante per noi, ma al momento potrebbe non avere sempre tutto ciò che desidera. La vita non funziona in questo modo e vale la pena farlo sapere al bambino.

Un figlio unico, cioè non aiuta il bambino in tutto!

Un altro stereotipo a cui sono soggetti solo i bambini è la loro percezione di non essere indipendenti. E in effetti, molti genitori di soli figli, nell'interesse dei loro figli, cercano di fare molte cose per loro. Tuttavia, vale la pena rendersi conto che aiutare il bambino in tutto non gli insegnerà l'indipendenza e l'intraprendenza nella vita.

Pertanto, dovremmo aiutare il bambino, ma anche il più spesso possibile incoraggiarli a svolgere autonomamente attività adeguate alla sua età. I bambini sono molto desiderosi di imitare gli adulti e di aiutare con le faccende domestiche, quindi vale la pena usare questo fatto per crescere un figlio unico indipendente e pieno di risorse che si occuperà bene dell'asilo e della scuola.

Eccessiva preoccupazione per il bambino - il problema principale dei genitori solo figlio

I genitori di soli bambini sono generalmente considerati iperprotettivi. Cercano di proteggere il loro unico figlio da tutti i mali di questo mondo e quindi spesso li nascondono sotto un paralume. Vale la pena, tuttavia, rilassarsi un po 'e dare a tuo figlio la possibilità di sbagliare, imparare da loro e imparare a vivere. Il ruolo dei genitori non è prendersi cura e gestire il bambino in tutto. Allo stesso tempo, il compito più importante e più difficile davanti a noi è insegnare al bambino a pensare in modo indipendente, a seguire le regole prese dalla casa di famiglia e a sostenerlo nelle sue decisioni indipendenti.

Ricordiamolo non vivremo la vita di nostro figlio e certamente non saremo in grado di proteggerlo da tutte le preoccupazioni e preoccupazioni che lo incontreranno nella vita. Tuttavia, possiamo allevarli in modo tale che siano in grado di affrontare le avversità con dignità ed essere semplicemente una brava persona. Questo è il compito più importante per ogni genitore, indipendentemente dal fatto che il figlio sia figlio unico o abbia numerosi fratelli.