Tempo per la mamma

Chi ti darà un bicchiere d'acqua in età avanzata o perché hai deciso un bambino ...

Chi ti darà un bicchiere d'acqua in età avanzata o perché hai deciso un bambino ...



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Perché hai deciso il bambino? Perché ti sei sposato, perché l'orologio biologico stava ticchettando, perché anche i tuoi coetanei hanno dato alla luce bambini e hai pensato che era giunto il momento per te, o forse è uscito così, il destino ha deciso per te? Si scopre che nella società esiste ancora una forte convinzione che i bambini sono nati per non rimanere soli nella vecchiaia, che qualcuno darebbe un proverbiale bicchiere d'acqua nella vecchiaia.

È proprio come in questa battuta.

Sul letto di morte giace un ottantenne, un marito, un padre e un nonno amati. Tutta la famiglia si riunì intorno. Moglie, tutti i figli, i nipoti e diversi pronipoti. Tutti fissano silenziosamente il soffitto e il pavimento, aspettando il momento imminente ... Improvvisamente il nonno rompe il silenzio e dice:
"Ti dirò il mio più grande segreto ... Non volevo davvero sposarmi e fondare una famiglia." Avevo tutto: macchine veloci, belle donne, molti amici e soldi sul mio conto. Ma una sera un amico mi ha detto:
- "Sposati e crea una famiglia perché non avrai nessuno che ti dia un bicchiere d'acqua quando vuoi bere sul letto di morte."
Da quel momento quelle parole non mi hanno lasciato solo. Ho deciso di cambiare radicalmente la mia vita e sposarmi. Il salto con gli amici per la birra è finito. Ora stavo solo saltando nella notte per le gerbere per te, figli miei. Le discoteche serali con le ragazze si sono trasformate in serate a guardare le serie con sua moglie ... Il denaro del conto è stato sprecato in fondi di investimento per i tuoi amati bambini. I giorni giocosi prima del matrimonio sono andati via come il vento ... E ora che giaccio sul letto di morte ...
- Sai una cosa?
- Cosa? Tutti fissano il vecchio con stupore.
- Non ho voglia di bere!

Perché hai deciso un bambino?

La risposta a questa domanda non è facile. Molti di noi non sanno cosa dire perché non ci abbiamo mai pensato. Il fatto che abbiamo deciso di avere un figlio ad un certo punto della nostra vita sembrava semplicemente ovvio. La nascita di un bambino si è rivelata semplicemente una fase naturale e successiva nella vita.

C'è anche un secondo aspetto più caricaturale di questo problema, che viene rivelato dai forum su Internet. Alcuni hanno deciso di avere un figlio perché:

  • "I bambini sono così piccoli e belli"
  • "Volevo comprare questi vestiti piccoli, mi hanno tentato"
  • "Perché avrò qualcuno da amare davvero" - ok, che dire del papà del bambino?
  • "È ora, genitori premuti"
  • "Un bambino ci avvicinerà e salverà la nostra relazione" - uno degli errori chiave ... Quante donne hanno attraversato questo pensiero non può essere contato.

Perché volevo essere una madre

O forse hai deciso di fare un figlio perché volevi diventare mamma? Perché hai voluto affrontare la sfida e svilupparti come persona grazie al nuovo ruolo?

Molte donne guardano alla decisione di avere figli non in termini di dare alla luce un nuovo uomo (anche, ma non solo), ma attraverso il prisma del proprio cambiamento di vita, che porta la nascita di un bambino. Il fatto che essere una madre si discosti spesso dalle idee pre-gravidanza è un'altra cosa.

Non puoi mai avere troppi figli

Una generazione o due fa, la situazione era semplice. I bambini sono nati, le famiglie erano grandi. Gli anziani si prendevano cura dei fratelli più piccoli e in ogni momento libero aiutavano i genitori nell'economia. Tutti avevano i loro doveri. Era necessario spostare i cavalli, mungere le mucche, dar da mangiare ai maiali, aiutare nei campi, ecc. Il lavoro era pesante dalla mattina alla sera. Il raccolto è stato più importante della scienza. E più mani per lavorare, meglio è. I bambini erano semplicemente necessari. E a nessuno è mai venuto in mente di negare questo fatto ovvio.

Com'è adesso?

All'aumentare della fertilità, la fertilità diminuisce. Nei paesi ricchi a cui ci stiamo lentamente unendo, il numero di nascite è drammaticamente basso. Ogni bambino diventa anche un investimento costoso, considerato in termini di profitti futuri. Cominciamo a chiederci quanti soldi abbiamo per crescere un bambino, se siamo in grado di fornire a nostra figlia o figlio non solo le risorse di base necessarie per la vita, ma anche un buon inizio per il futuro. L'aumento della quantità di denaro speso per un bambino, nonché l'aumento dell'impegno per l'educazione hanno naturalmente ridotto il numero di nascite.

I bambini dovrebbero aiutare i genitori?

E qui arriviamo alla controversa questione dall'inizio dell'articolo. Per un mitico bicchiere d'acqua che riceviamo da nostro figlio in età avanzata.

Un genitore può richiedere assistenza all'infanzia? Impegnandosi nell'istruzione sia emotivamente che finanziariamente, può sperare che alla fine della sua vita un bambino gli fornisca condizioni decenti? Dove inizia l'obbligo di prendersi cura dei genitori anziani e dove finirà il bene?

In altre parole, è così che quando decidiamo un bambino, possiamo essere sicuri che la nostra vecchiaia sarà migliore che senza figli? Queste motivazioni vanno bene dopo tutto?

Si scopre che le risposte a queste domande sono molto diverse. Alcuni sono dell'opinione che sia dovere dei bambini prendersi cura dei genitori più grandi. Altri indicano che ciò non può essere richiesto. Molti di loro concordano su una cosa: un bambino può o meno aiutare i suoi genitori in età avanzata. Se decide di portare la madre o il padre più grandi a casa propria, dovrebbe essere dovuto alla sua convinzione personale. Nessuno ha il diritto di costringerlo a farlo.

La responsabilità per i genitori che perdono la salute dovrebbe essere qualcosa di naturale e derivare dalle proprie convinzioni. Le decisioni di questo tipo non devono essere applicate in alcun modo. Sembra anche ovvio che decidere di avere un figlio per avere aiuto in età avanzata è semplicemente un errore.

Le motivazioni dovrebbero essere diverse, giusto?