Gravidanza / parto

Visita a un ginecologo durante la gravidanza


Idealmente, ogni donna prima della gravidanza dovrebbe pianificare un appuntamento dal medico per i test di base. Tuttavia, la maggior parte delle donne in attesa di un bambino va da un ginecologo tra la sesta e l'ottava settimana di gravidanza. Questo è quando vengono eseguiti tutti i test necessari.

Per ogni medico o ostetrica, questo elenco varia. Ciò che sembra necessario per uno (ad esempio pesare un paziente), per un altro è considerato inutile perdita di tempo in ufficio (ogni paziente consapevole può controllare il peso salvando i risultati nel calendario della gravidanza). Quali test ci attendono in ogni fase della gravidanza, che sono necessari e che dovrebbero essere considerati aggiuntivi?

Frequenza delle visite

Se la gravidanza non è a rischio, non sei gravato da ulteriori complicazioni, per le prime 28 settimane il medico ti inviterà a visitare una volta al mese. Successivamente, le visite sono programmate ogni due settimane (anche se a volte in casi giustificati, la 28a settimana di gravidanza viene spostata a 30 settimane e oltre) e da 36 settimane di gravidanza si dovrebbe visitare il medico ogni settimana. Trascorse 40 settimane, il medico può richiedere appuntamenti in ufficio fino a due volte a settimana.

Ricerca di base in gravidanza

Durante ogni visita, il medico verifica la pressione sanguigna, ordina un test delle urine (a volte quando i risultati sono buoni, può essere fatto ogni altra visita - la decisione spetta al medico), misura e pesa il paziente.

Prima visita a un ginecologo durante la gravidanza / prima della gravidanza

La prima visita di gravidanza o la prima visita prima della gravidanza è molto importante. È durante lei che il medico raccoglie informazioni di base sul paziente e questa visita influisce in gran parte sull'ulteriore corso di cooperazione tra la gravidanza e il medico.

Durante la prima visita da un medico durante la gravidanza o anche prima della gravidanza, viene effettuato quanto segue:

  • storia medica
  • le vaccinazioni detenute sono controllate (si raccomanda di effettuare le vaccinazioni mancanti tre mesi prima della gravidanza pianificata),
  • storia medica riguardante un partner, persone vicine: madre, sorella,
  • discussione di possibili problemi medici e farmaci presi,
  • valutazione del rischio di contrarre malattie infettive causate dal lavoro o dallo stile di vita,
  • esame: pesatura e misurazione della pressione sanguigna,
  • esame ginecologico (possibilmente prendendo uno striscio cervicale, cioè esame citologico),
  • test delle urine (per infezione, proteine ​​o zucchero nel sangue),
  • esame del sangue per gruppo sanguigno e fattore RH,
  • esame del sangue per anemia, sifilide, epatite B, rosolia e varicella. Inoltre, i medici raccomandano i test per HIV, HCV e toxoplasmosi.
  • discussione sulla dieta e l'integrazione di acido folico.

Nella pagina successiva scoprirai quale pacchetto di test puoi aspettarti da un ginecologo nel primo, secondo e terzo trimestre.