Notizie

L'istituzione della nonna ci fa vivere più a lungo ...


L'aspettativa di vita aumenta con l'evoluzione della nostra specie. Gli scienziati hanno ripetutamente studiato il motivo per cui dobbiamo questo fenomeno, che è inaudito su qualsiasi altra specie. Recenti studi dimostrano che dobbiamo la nostra vita prolungata a ... donne, in particolare alle nonne.

Le leggi della biologia sono implacabili. Tra le altre specie, in particolare gli scimpanzé più vicini a noi, le femmine finiscono la loro vita dopo 30-40 anni, quando smettono di essere in grado di trasmettere i propri geni. Raramente sopravvivono pochi anni dopo la menopausa. È molto diverso nelle persone. Le donne vivono anche diversi decenni dopo la menopausa.

Kristen Hawkes dell'Università dello Utah (USA) insieme ad altri scienziati hanno condotto una simulazione al computer, il che dimostra che dobbiamo le nostre aspettative di vita attuali ... alle nonne. Si è scoperto che le persone "informatiche" vivevano solo 25 anni dopo aver raggiunto la pubertà, cioè com'è ora con gli scimpanzé. Tuttavia, sono stati sufficienti circa 40.000. anni sotto la cura delle nonne in modo che questa aspettativa di vita aumenti a 49 anni.

Nelle comunità di caccia e di raccolta in Tanzania, l'istituzione della nonna significava che la madre della figlia si prendeva cura del bambino quando veniva svezzata. Ciò ha permesso alle donne di decidere un altro bambino, sapendo che il precedente era ben curato. In questo modo, la figlia avrebbe potuto avere più figli e i geni di lunga vita della nonna potrebbero essere trasmessi a più nipoti, il che di conseguenza li ha fatti dominare in una determinata società.

I risultati dello studio sopra menzionati sono stati pubblicati in "Proceedings of the Royal Society B: Biological Sciences".