Gravidanza / parto

Contraccezione durante l'allattamento


Le donne che allattano al seno non sono condannate alla protezione contro il concepimento che l'allattamento esclusivo su richiesta offre loro durante i primi sei mesi di vita di un bambino. La contraccezione dopo la nascita è disponibile in molte forme, che ti consente di fare sesso senza paura e goderti. L'unico problema in questo bellissimo periodo, che è l'allattamento, è la riduzione della libido, che spesso riduce significativamente la necessità di un uso sistematico e continuo dei contraccettivi. Invece, molte coppie in pratica vogliono o non vogliono usare la temperanza ...

Pillole anticoncezionali

L'esperienza di molte donne conferma che è difficile scegliere le pillole anticoncezionali in modo da non doversi preoccupare di meno libido, problemi di carnagione, aumento di peso e umore peggiore. Il periodo di lattazione, che a causa della secrezione specifica di ormoni non differisce in questo modo in un modo particolare, porta spesso un'ulteriore sorpresa sotto forma di: una diminuzione della libido. Molto spesso è così che hanno sicuramente le donne stanche di prendersi cura di un bambino piccolo meno desiderio di sesso. Quando si addormentano insieme al bambino vicino al seno, i giochi d'amore cadono naturalmente in secondo piano. In alcune donne, la questione si normalizza con le settimane seguenti, in altre la riduzione della libido rimane bassa fino allo svezzamento del bambino. Non c'è una regola.

Il fatto è che le donne stanno allattando dovrebbero evitare i contraccettivi combinati. Le compresse che si decide di assumere durante questo periodo devono essere prive di estrogeni, il che riduce la quantità e la qualità del latte, vale a dire che minaccia l'allattamento. Compresse prive di estrogeni destinati alle donne durante l'allattamento sono completamente sicuri e non minacciano l'allattamento o il bambino. Non penetrano nel latte. Si chiama così mini-pillole, contenenti solo progestinico (progesterone sintetico). Possono essere assunti anche dopo l'interruzione dell'allattamento, ad esempio per utilizzare le compresse rimanenti dalla confezione e per tornare successivamente alle compresse utilizzate prima della gravidanza.

Attenzione! A volte una mini pillola può causare spotting e persino sanguinamento vaginale. Devi prenderlo regolarmente allo stesso tempo per garantire il suo corretto funzionamento.

Preservativo

Un preservativo, nonostante l'aumento delle vendite di pillole anticoncezionali, è ancora lì uno dei metodi contraccettivi più comunemente usati. Durante l'allattamento, quando la donna non ha emorragie mensili almeno nelle prime settimane, dovrebbe essere usata per ogni rapporto. Quindi, quando le mestruazioni tornano, dipende dai partner. Puoi tornare a utilizzare il metodo di osservazione del corpo in combinazione con l'uso del preservativo nei giorni fertili, tuttavia, dato che il corpo dopo la gravidanza sta solo stabilizzando la sua attività ormonale, può essere una soluzione rischiosa e provocare un'altra gravidanza.

Cosa vale la pena ricordare? preservativo è efficace se conservato correttamente (a temperatura ambiente), viene utilizzato prima della data di scadenza e lo è indossato correttamente. Esistono molti tipi di preservativi. Tra questi ci sono quelli che hanno anche spermicida, costituendo un altro "ostacolo" per lo sperma. Tra l'assortimento puoi scegliere la marca e il tipo di preservativo più adatto alla tua coppia.

Attenzione! Poco dopo la gravidanza e durante l'allattamento, una donna può avvertire secchezza vaginale. Nonostante l'eccitazione e la prontezza mentale, il muco potrebbe non essere sufficiente per rendere possibile il sesso. Vale la pena usare gel intimi, disponibili per la vendita in una vasta selezione.

Inoltre, vale la pena prestare attenzione a eventuali infezioni. Dopo la gravidanza, durante l'allattamento, una donna è più esposta alle infezioni a causa di una maggiore suscettibilità degli organi riproduttivi. Quando appare tale, dovresti consultare immediatamente un medico.

Iniezione intramuscolare ormonale

Il progestogeno, la stessa sostanza utilizzata nelle mini-pillole, viene somministrato per via intramuscolare. L'unica differenza è che l'iniezione funziona per tre mesi. È sufficiente visitare una volta un ginecologo per proteggersi da una gravidanza non pianificata per circa 90 giorni.
È un buon modo, soprattutto per le donne attive, spesso dimenticando di prendere le pillole.

Sfortunatamente, ci sono anche degli svantaggi. Se compaiono effetti collaterali: irritabilità, problemi della pelle, aumento di peso - è impossibile "fermare" il metodo come le compresse. Inoltre, di solito un anno dopo l'interruzione delle iniezioni ormonali, è necessario dedicare l'attesa per il ritorno della piena fertilità.

Dispositivo intrauterino

Dispositivo intrauterino (chiamato anche spirale) può essere stabilita solo dopo sei settimane dalla nascita del bambino, ovvero in occasione della prima visita dal ginecologo dopo il parto.

Esistono due tipi di inserti: dispositivo intrauterino che rilascia ormoni e senza ormoni.

Nel primo caso (inserto con ormoni), un inserto speciale viene inserito nella parete uterina, che rilascia l'ormone localmente: progestinico. In questo modo, ispessisce il muco, impedisce allo sperma di connettersi alla cellula e inibisce lo sviluppo dell'endometrio.

Questo metodo è raccomandato per le donne che vogliono farlo da sole interruzione più lunga nella procreazione. Sebbene la soletta possa essere rimossa in qualsiasi momento, è destinata a essere indossata per cinque anni.

Un ulteriore vantaggio è questo nessun punto o molto meno sanguinamento mensile. Anche se va detto che alcune donne provano disagio psicologico a causa di questo ...

L'inserto non ormonale funziona in modo simile a quello che secerne gli ormoni, ma non riduce così tanto lo sviluppo dell'endometrio. Si indossa una volta ogni 3-4 anni. È raccomandato per le donne non convinte della terapia ormonale.

Sfortunatamente, questo metodo ha anche alcuni effetti collaterali: può aumentare l'abbondanza di sanguinamento mensile e la frequenza dell'infiammazione genitale.

Ricorda: nessun sanguinamento mensile durante l'allattamento non è un sintomo di nessuna ovulazione. Pertanto, le informazioni sulla gravidanza sono sorprendenti pochi mesi dopo il parto. L'alta prolattina è responsabile della mancanza di sanguinamento. Pertanto, le mestruazioni spesso ritornano alle donne solo dopo che il bambino è completamente svezzato.

L'allattamento al seno è un metodo contraccettivo?

Le opinioni su questo argomento sono divise ... Molte donne presumono che l'allattamento al seno sia un metodo contraccettivo efficace, e qui prima che il bambino diventi fratello ... Come è possibile? Tuttavia, l'allattamento al seno protegge da un'altra gravidanza ???

Durante l'allattamento, la prolattina stimola la produzione di latte, inibendo la secrezione di ormoni sessuali da parte delle ovaie. In questo modo, ha un effetto contraccettivo.
Tuttavia, non dobbiamo dimenticare che l'allattamento al seno può teoricamente essere trattato come un contraccettivo solo quando si verificano contemporaneamente le tre seguenti situazioni:

  1. Sono trascorsi meno di 6 mesi dalla consegna.
  2. Una donna nutre il bambino "su richiesta" solo con il proprio cibo o nutre il bambino solo con piccole quantità di cibo. Non uso un ciuccio.
  3. La donna non ha le mestruazioni o le macchie in questo momento.

Se tutte e tre le situazioni si verificano contemporaneamente, l'allattamento al seno può essere trattato teoricamente come metodo contraccettivo. L'indice Pearl per questo metodo è 2. Ciò significa che 2 donne su 100 (usando questo metodo contraccettivo) rimangono incinte entro un anno. In pratica, tuttavia, si ritiene che l'allattamento al seno come metodo contraccettivo non sia raccomandato. Troppo spesso, durante questo periodo si verifica la fecondazione. Il caso è molto individuale. Per questo motivo, non vale la pena fare affidamento su questo metodo.

Izabela Glazamgr biotecnologia medica durante gli studi di dottorato in farmacologia, farmacista