Polemicamente

Si tratta della parità di trattamento per i bambini


Trattate i vostri figli allo stesso modo? Quindi sei salito alle vette, hai raggiunto lo Zen, un'iniziazione superiore nell'arte della genitorialità.

Certo, lo derido. Cos'è la parità di trattamento? Sta dividendo il rotolo a metà, con cura che entrambi i bambini ottengano esattamente lo stesso pezzo, con l'accuratezza della briciola, o sta piuttosto dando l'intero rotolo a un bambino affamato e un bacio ai baci assetati?

Qualcuno più intelligente di me ha detto che la parità di trattamento per i bambini sta dando se necessario. È impossibile crescere ogni bambino allo stesso modo. È impossibile Il trucco è leggere le esigenze di ogni bambino e soddisfarle. E questo è il più difficile. Perché nessun bambino vive nel vuoto. I suoi bisogni combattono i nostri, "i bisogni del mondo" o quando nasce un secondo figlio, i bisogni dei fratelli. E questo è collegato a molti problemi che volevo discutere oggi.

Come ami i tuoi figli

La domanda se ami i tuoi figli allo stesso modo è fuori posto. Non ne parli. Nessuno a cui importa del suo buon nome dirà direttamente che un bambino è più vicino a lui e all'altro ... beh: si è scoperto che ha un temperamento diverso, mostra comportamenti così difficili da accettare, si comporta troppo spesso in modo sbagliato, si discosta dal modello del sogno ", Hanno qualità che non ci piacciono per un partner (peggio ancora quando è un ex partner). Quando un bambino è vicino alle "aspettative" e l'altro "lontano da loro", è difficile in ogni secondo della vita resistere, o in realtà trattenersi, non favorire il primo. Anche un genitore è umano. E sebbene sia doloroso, deve affrontare i suoi punti deboli. È imperfetto, stanco, lavora costantemente su se stesso per notare non ciò che è visibile a prima vista, che è più facile apprezzare il cosiddetto bambino "educato", senza problemi di quello che ci spinge ... alla febbre bianca.

Pertanto, quando penso a come amo i miei figli, rispondo (anche nei miei pensieri): altrettanto fortemente. Non è lo stesso Adoro ognuno in modo diverso. Ogni giorno cerco di rendere i miei sentimenti indipendenti da quante volte sono orgoglioso, sorridente, piacevolmente incoraggiato dal comportamento di uno e quanto spesso ho un problema con ciò che è tutt'altro che ideale nell'altro. Tanto più perché i bambini attraversano periodi diversi. Uno è "applicare alla ferita" in modo che cambi in un attimo oltre il riconoscimento, e l'altro, che in precedenza era "difficile" ha iniziato a salire con un delizioso sorriso sulle ginocchia. Si dice che non ami "qualcosa" ma comunque. Questo è vero, ma la vita dimostra che è più difficile amare un bambino difficile quando hai anche un "bravo ragazzo" a casa.

Non trattare in modo uniforme

I bambini possono essere trattati allo stesso modo? Probabilmente no, e secondo molti non dovremmo nemmeno lottare per questo. Il nostro obiettivo è quello di guardare più da vicino i tuoi cari e valutare chi ha bisogno di cosa al momento.

E che non è facile su base giornaliera, perché i bambini hanno a se stessi che non amano aspettare, spesso è necessario prendere decisioni: decisioni difficili, il cui gusto amaro probabilmente conosce ogni madre o padre, sputandosi nella barba, che non può dividere e che devi scegliere per sempre: prima vieni, chi ora ....

Quando sei solo con i bambini piccoli (e questo è spesso il caso nelle realtà moderne), devi decidere se prendere il bambino prima, abbracciare un bambino di pochi anni, portare un bambino o giocare a calcio con uno più grande. Ed è molto difficile separare e conciliare queste esigenze contrastanti per non avere la sensazione che uno dei bambini stia soffrendo. Se fosse possibile dividere, ma nessuno aveva ancora questa abilità ... è un peccato che nel 21 ° secolo sia ancora impossibile.

Chi soffre di questo sistema? Temo che tutti siano un po '... Mi dispiace personalmente per gli anziani, perché di solito devono aspettare, lasciarsi andare, giocare in silenzio e educatamente.

Mi dispiace per i bambini che sono calmi, non si rivendicano i propri e perdono ciò che è importante nella corsa quotidiana a spese dei fratelli più forti e più esigenti.

Teoricamente dicono: dare secondo i bisogni. Tuttavia, questo è un semplice consiglio. Perché un bambino che cerca di fondersi con lo sfondo, "educatamente" giocando in un angolo, ha davvero quello che vuole? I suoi bisogni sono soddisfatti? Un bambino calmo ha appena interpretato il ruolo di un bambino "senza problemi" che non vuole causare problemi ai genitori stanchi di prendersi cura di un neonato urlante o di un bambino più "caratteristico"?

Accettare

Nessuno vuole tanta accettazione quanto i bambini. I più piccoli vogliono sapere che li adoriamo come nessun altro al mondo, che saranno sempre importanti per noi, indipendentemente da ciò che fanno.